Le cantine dello stabile ottocentesco di Via Ponte Vetero n. 22 sono state utilizzate come rifugio antiaereo nel corso della Seconda Guerra Mondiale da parte dei condomini. Nell’ala rivolta verso Piazza del Carmine, in prossimità dell’angolo nordovest, si può tutt’oggi vedere che la volta è sorretta da una grande trave di quercia, ben fissata alla volta mediante cunei. Nel corso dei bombardamenti l’effetto delle esplosioni ha causato un leggerissimo assestamento della struttura andando a gravare sul puntello, il quale non è stato più rimosso sia per cautela, sia per la compressione subita.