Se pensate che il Castello di Porta Giovia non abbia oramai alcunché da nascondere vi sbagliate. Tempo fa è stata esplorata un’opera sotterranea che faceva parte della Fortezza Reale, ovvero la cittadella bastionata d’epoca spagnola che circondava completamente il Castello di Milano.

Alcuni recenti lavori di consolidamento avevano messo in luce, tagliandolo, uno strano cunicolo in mattoni comunicante, verso il fondo e attraverso un pozzetto, con un secondo tratto di galleria. Esaminato il tutto da cima a fondo abbiamo concluso che si trattasse dei resti di una contromina, riutilizzata come scarico per le acque piovane una volta abbattuta la bastionatura.

Se non sapete che cosa sia una “contromina” continuate a seguirci sul sito e vedrete che prima o poi ne parleremo in dettaglio.

Ma perché “del Solstizio”? Semplicemente, quando abbiamo esplorato l’opera sotterranea, era il giorno 21 giugno… Solstizio d’Estate.

Un resoconto completo lo potrete trovare nel libro:

Castrum Portae Jovis Mediolani. Il Castello Visconteo-Sforzesco dai disegni di Leonardo da Vinci all’Archeologia del Sottosuolo.

Hypogean Archaeology N° 14, British Archeological Reports International Series S2949, Oxford 2019.

milano-contromina-un-tratto-di-cunicolo

milano-contromina-pozzetto-di-comunicazione-con-altro-cunicolo

milano-contromina-contromina-del-solstizio