I dati
Nel territorio del Comune di Tarquinia si sono individuate circa 200 cavità artificiali, a 124 delle quali sono stati assegnati i relativi numeri di catasto e una denominazione, creata appositamente. Per quanto concerne molti degli ipogei non inseriti nello studio, si tratta in massima parte di tombe a camera, sia abbandonate sia riutilizzate come ricovero per il bestiame, magazzino o deposito; si includono inoltre pozzi e vani ai quali non abbiamo potuto accedere o di cui al momento si ignora la funzione.
Solo una parte è stata pubblicata nel volume: “Civita di Tarquinia: Indagini Speleologiche. Catalogazione e studio delle cavità artificiali rivenute presso il Pian di Civita e il Pian della Regina”.
Tutti i dati fanno parte del Catasto Nazionale Cavità Artificiali dell’Associazione S.C.A.M. e della F.N.C.A.

TARQUINIA SOTTERRANEA

 

ARCHEOLOGIA DEL SOTTOSUOLO