26 SETTEMBRE 2009. Nell’ambito dell’iniziativa PULIAMO IL MONDO Legambiente Lombardia ha deciso di dedicare la propria attenzione al Tempio della Notte, particolare tipo di cavità artificiale presente nel parco di Villa Batthyany-Ottolenghi-Finzi a Milano, con la collaborazione dell’Associazione S.C.A.M. (Speleologia Cavità Artificiali Milano) e della Federazione Nazionale Cavità Artificiali. Oggi vi è stata la seconda giornata di pulizie, cominciata con un bell’acquazzone autunnale, che ha reso brillante l’erba dei prati. L’interno dell’ipogeo ha già un altro aspetto e il parco circostante ha beneficiato dell’attenzione che AMSA gli sta dedicando da una settimana con il taglio dell’erba e la pulizia degli spazi. Occorrerebbe però fare costruire dei servizi igienici adeguati e rimuovere quelli volanti, che tra un po’ potrebbero decollare da soli sospinti dai vapori venefici che esalano, tenendo distante chiunque nel raggio di una decina di metri. In tali condizioni i WC chimici non servono, anzi, sono solamente un veicolo d’infezione.

SIRINGHE DI GIORNATA. Lungo il lato ovest delle scuole presenti nel parco una terra di nessuno, tra le strutture e il muro di cinta, andrebbe bonificata definitivamente dai delinquenti: tossici e spacciatori. Occorrerebbe ripulirla anche dalle siringhe, oggi da noi trovate e raccolte, per evitare che qualche bimbo ci s’infilzi. Date un’occhiata alle foto e giudicate voi stessi. Nettare meticolosamente gli spazi dove le autorità cittadine transiteranno domenica è lecito, ma se si fa un lavoro, che sia serio e completo, non fatto a mezzo!

Gianluca Padovan

(Associazione Speleologia Cavità Artificiali Milano – Federazione Nazionale Cavità Artificiali)

 

vista del Tempio della Notte dall'esterno



Sala centrale vista dall'oculo superiore