Nel 2016 è venuto “alla luce” a Milano un nuovo rifugio antiaereo ricavato nel sottosuolo.

Si tratta di una galleria attualmente percorribile per soli 37 metri, alta 2,8 metri e larga 2 metri. In superficie è stato comunque individuato un altro tratto di volta a ben 40 metri di distanza.

Secondo un architetto del Comune di Milano nell’area scorreva un tempo un canale, uno dei tanti che la metropoli ha “relegato” nel sottosuolo. E potrebbe trattarsi proprio di un tratto di canale, approfondito e riutilizzato come rifugio antiaereo nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

Siccome non è riportato in alcuna documentazione d’epoca lo abbiamo denominato “Galleria della Fenice” e registrato nel “Catasto Nazionale Cavità Artificiali” della FNCA con il seguente numero progressivo: C.A. LO MI 0088.

Da allora altri ipogei si sono “lasciati” scoprire e percorrere.

 

1-ombre-nel-buio-ph-s-c-a-m      2-lunga-attesa-ph-s-c-a-m

3-e-dietro-il-muro-ph-s-c-a-m       4-radici-in-corsa-ph-s-c-a-m