GIOVEDI 7 MAGGIO: presentazione libro BOMBARDANO MILANO

GIOVEDI 7 MAGGIO ORE 18,15: presentazione virtuale con ZOOM del nuovo libro che parla della Città di Milano in guerra e del Rifugio Antiaereo N° 87. Ottant’anni fa il Regno d’Italia entrava nel conflitto mondiale e oggi si ricordano alcuni punti salienti: come avvenivano i bombardamenti aerei sulle città, i rifugi dove i civili cercavano di trovare scampo, le indicazioni dipinte sui muri, le testimonianze dei superstiti, il radiotelemetro denominato “radar” inventato in Italia negli Anni Trenta, la ricostruzione, il “Monte Stella” e le “casette” per i senza tetto. Inoltre: un contenitore della memoria storica, il Rifugio Antiaereo N° 87 e le iniziative culturali in esso condotte. Di seguito: l’invito, le informazioni  e il link per partecipare  all’evento.  https://libreriamilitareblog.wordpress.com/2020/04/29/presentazione-digitale-del-volume-bombardano-milano-rifugio-antiaereo-n-87/ https://mobile.twitter.com/libmilitare/status/1255473592906678274...

Archeologia del Sottosuolo: Atti Primo Congresso Nazionale

Al Primo Congresso Nazionale di Archeologia del Sottosuolo, tenutosi a Bolsena (VT) dall’8 all’11 dicembre 2005, sono stati presentati numerosi lavori inerenti le cavità artificiali. Gli Atti sono usciti nel 2007, in due volumi (Hypogean Archaeology n. 2; BAR International Series 1611, 2007). INDICE GENERALE VOLUME I Hypogean Archaeology I I Congresso Nazionale di Archeologia del Sottosuolo (Bolsena 8 – 11 dicembre 2005) Archeologia del sottosuolo: metodologie a confronto (Federazione Nazionale Cavità Artificiali) V A Francesco Dal Cin (un ricordo di Gianluca Padovan) IX Barba (Francesco Dal Cin per gli altri) (un ricordo di Franco Gherlizza) XI C’era una volta il Cin (un ricordo di Antonio “Tono” De Vivo) XIII Per Mauro Campini (un ricordo di Gianluca Padovan) XV Premessa. Speleologia, cavità artificiali, convegni e congressi (Gianluca Padovan) XVII Indice generale (Primo Volume) XXI I – Introduzione ai lavori: cavità artificiali e Archeologia del Sottosuolo (Monica Bosio) 1 II – Archeologia del Sottosuolo: metodologie a confronto (Stefano Del Lungo, Gianluca Padovan) 3 III – Insediamenti, reti idrauliche ipogee ed aree funerarie rupestri nell’Etruria meridionale (Lazio) (Paola Carità) 5 IV – Le miniere del Campigliese (Gianni Niccolai) 21 V – Spechi, spelonche, cryptae e arenarii: il sottosuolo nelle vite dei santi (Eugenio Susi) 39 VI – Contributo al censimento delle opere ipogee del territorio di Bolsena (Roberto Basilico, Sara Bianchi, Paola Carità, Stefano Del Lungo, Claudia Ninni, Gianluca Padovan, Alessandro Verdiani) 47 VII – L’acquedotto di Fontana Antica a Tarquinia (Roberto Basilico, Claudia Ninni, Gianluca Padovan) 75 VIII – Altare della Patria. I sistemi sottostanti il Vittoriano (Adriano Morabito, Marco Placidi) 117 IX – L’acquedotto romano di Bagnoli (Maurizio Radacich)...

Archeologia del Sottosuolo: convegni e congressi

SPELEOLOGIA, CAVITÀ ARTIFICIALI, CONVEGNI E CONGRESSI In questi ultimi 25 anni la Speleologia Italiana ha condotto valide ricerche nell’ambito delle cavità artificiali, trovando un momento di confronto, di riflessione e di sviluppo negli ultimi incontri nazionali e regionali. In particolare il Club Alpinistico Triestino – Gruppo Grotte Sezione ricerche e studi su cavità artificiali, ha saputo ottimamente organizzare il IV e il V Convegno Nazionale sulle Cavità Artificiali, tenutisi a Osoppo (Udine) rispettivamente nel 1997 e nel 2001. La pubblicazione dei relativi Atti ha poi costituito importanti testi per quanti desiderassero accostarsi alla materia o approfondirne utilmente alcuni aspetti. Si ricorda che, in precedenza, l’ultimo convegno nazionale risale al 1985 ed è stato organizzato dal C.A.I. di Napoli; mentre nel 1991 si è tenuto, ancora a Napoli, il 3° Simposio Internazionale sulle cavità artificiali. La manifestazione del 1997 ha dato quindi modo alla Speleologia in Cavità Artificiali di riprendere, e con maturato vigore, le ricerche sul territorio italiano: i risultati non si sono fatti attendere e per “toccarli con mano” basta sfogliare gli atti del successivo V Convegno. Tali righe non sono semplici e sperticate lodi al C.A.T., ma vogliono ricordare come esso abbia avuto la forza e la capacità per istituire ben due Convegni al di fuori delle solite realtà speleologiche nazionali. Nel 2002 ha poi dato luogo al Corso Nazionale “Caverne della Grande Guerra sul Carso” e l’anno successivo alcuni soci del C.A.T. hanno fondato l’A.R.C.A. (Associazione Regionale Cavità Artificiali) dotandosi di Catasto. Nel 1997 Antonello Floris fonda a Cagliari la prima rivista italiana di Speleologia in Cavità Artificiali: “Specus News”. Nel 1999 nasce la seconda rivista...

ARCHEOLOGIA DEL SOTTOSUOLO: PRIMO CONGRESSO NAZIONALE

ARCHEOLOGIA DEL SOTTOSUOLO: I CONGRESSO NAZIONALE Archeologia del sottosuolo: metodologie a confronto BOLSENA 8 – 11 DICEMBRE 2005 A Bolsena (Viterbo), dall’8 all’11 dicembre 2005, si è tenuto il I Congresso Nazionale di Archeologia del Sottosuolo: “Archeologia del Sottosuolo: metodologie a confronto”, inaugurando una serie di occasioni nelle quali l’Archeologia, la Speleologia, la Subacquea, la Speleosubacquea e la Biospeleologia si confrontano sul tema comune delle cavità artificiali. La scelta della figura di Giano bifronte a logo del congresso ricalca tale impostazione ed intende simboleggiare la contiguità fra tutte queste discipline, costituenti, all’atto pratico, le due facce di una stessa medaglia, con archeologi e speleologi impegnati sui medesimi manufatti, ma da prospettive diverse. Il fine è quello di coniugare le esigenze di formazione all’informazione di chiunque voglia avvicinarsi allo studio delle cavità artificiali. Il Congresso è stato promosso dalla Federazione Nazionale Cavità Artificiali e da questa organizzato, con la collaborazione dell’Associazione Scuola Sub Lago di Bolsena e del Comune di Bolsena. Il Comune di Bolsena ha messo a disposizione ben cinque sale e il nostro ringraziamento va soprattutto al Sindaco Ing. Paolo Equitani e all’Assessore al Turismo Dott. Roberto Basili. Si ringraziano inoltre la Sig.ra Roberta Pelliccetti, la Sig.ra Mariapace Guidotti e il Dott. Pietro Tamburini. Il Teatro Storico S. Francesco, che ci ha ospitato, nel corso dell’intera manifestazione ha contato circa duecento presenze. Il tema del I Congresso di Archeologia del Sottosuolo è stato: “Archeologia del sottosuolo: metodologie a confronto”. I relatori e i lavori presentati sono stati i seguenti: I. Monica Bosio: Introduzione ai lavori: cavità artificiali e Archeologia del Sottosuolo. II. Stefano Del Lungo, Gianluca Padovan: Archeologia...

Archeologia del sottosuolo: indice generale

Archeologia del sottosuolo Nel primo e ad oggi unico manuale per lo studio e la catalogazione delle cavità artificiali hanno collaborato ben diciannove persone, quattordici delle quali appartengono al mondo della Speleologia. Ecco l’INDICE GENERALE Indice generale Capitolo I – La comprensione del reale (Gianluca Padovan) I.1 – Definizione di cavità artificiale 3 I.2 – Perché l’uomo realizza cavità artificiali 3 I.2.1 – Riparo e sicurezza 3 I.2.2 – Inumazioni 3 I.2.3 – Ricerca ed estrazione dei materiali 3 I.2.4 – Conservazione dell’acqua e delle derrate alimentari 4 I.2.5 – Eduzione delle acque 4 I.2.6 – Approvvigionamento idrico 4 I.2.7 – Agricoltura e relative opere idrauliche 4 I.2.8 – I fattori determinanti 4 I.3 – Quali opere considerare come cavità artificiali? 5 I.4 – Una caratteristica dei manufatti ‘sotterranei’ 6 I.4.1 – Unità Stratigrafiche Positive e Unità Stratigrafiche Negative 6 I.4.2 – Recupero delle fonti 6 I.5 – Indagare il sottosuolo 6 I.5.1 – Il patrimonio sotterraneo 7 I.5.2 – Città e sottosuolo 7 I.6 – L’insieme delle opere 8 Capitolo II – L’indagine (Gianluca Padovan) II.1 – Osservazione e deduzione 9 II.2 – Documentare il sottosuolo 9 II.2.1 – Metodo d’indagine 9 II.2.2 – Cavità artificiali e metodologia speleologica 9 II.3 – Ricerca ed elaborazione 10 Capitolo III – La classificazione per tipologia delle cavità artificiali (Gianluca Padovan) III.1 – Suddivisione tipologica in base alla funzione 11 III.1.1 – Note riguardo l’assegnazione tipologica 11 III.2 – Tipologia n. 1: opere di estrazione 12 III.2.1 – Cava 14 III.2.2 – Miniera 15 III.3 – Tipologia n. 2: opere idrauliche 16 III.4 – Tipologia n. 2 a: presa e trasporto...

ARCHEOLOGIA DEL SOTTOSUOLO

ARCHEOLOGIA DEL SOTTOSUOLO Una questione di metodo In Italia lo studio delle cavità artificiali si può fare tranquillamente risalire al Rinascimento. Ma senza “farla troppo lunga” si può ricordare che negli anni Ottanta del XX secolo alcuni speleologi ridanno impulso alle indagini mediante studi scientifici, rilievi, servizi fotografici e convegni. Con il XXI secolo in seno all’Associazione Speleologia Cavità Artificiali Milano si comincia a delineare con precisione ciò che necessita per lo studio delle Cavità Artificiali. Dopo quattro anni e mezzo di lavoro, e con il contributo di numerosi speleologi di vari gruppi e associazioni italiane, la materia prende corpo e si pubblica nel 2005 il primo manuale per lo studio delle opere ipogee: Archeologia del sottosuolo. Lettura e studio delle cavità artificiali Sono 378 pagine che uniscono 28 lavori redatti da ben diciannove persone, di cui quattordici sono speleologi: Chiara Aquino, Roberto Basilico, Matteo Bertulessi, Rino Bregani, Alberto Buzio, Guglielmo Esposito, Umberto Gibertini, Stefano Masserini, Davide Mengoli, Gianluca Padovan, Alessandro Pesaro, Klaus Peter Wilke, Domenico Zanon, Roberto Zorzin. Gli altri cinque, non spelologi, sono: Luigi Bavagnoli, Paola Carità, Fabrizio Frignani, Stefano Del Lungo, Chiara Nesti. Successivamente, nel 2009, si pubblica una riduzione con l’editore Mursia (Archeologia del Sottosuolo. Manuale per la conoscenza del mondo ipogeo) che contiene sostanzialmente la suddivisione tipologica delle cavità artificiali. Perché “Archeologia del Sottosuolo”? Nel 2001, 1-4 novembre, si tiene a Seravezza “Odissea nel Corchia”, Meeting internazionale di speleologia “Pianeta Alpi Apuane”. L’Associazione S.C.A.M. e il Gruppo Grotte Saronno presentano una propria mostra sulle cavità artificiali, dove le opere ipogee sono suddivise per tipologia. Tale mostra la intitolano: “ARCHEOLOGIA DEL SOTTOSUOLO”.   INDICE CAPITOLI...