TARQUINIA: POZZO SCHERZO – 27

Denominazione: Pozzo Scherzo Numero catastale: CA 01020 LA VTUbicazione: Pian della Regina Cartografia: I.G.M. 142-1-NO; C.T.R. 354100 TARQUINIA NORD; Modus 1:2000 10/1983 Quota: 1715.5 m s.l.m. Posizione: / Unità geologica: Calcare di Tarquinia; Pliocene Inferiore e Medio Svolgimento lavori: settembre 1989 Operazioni condotte: presa visione del sito Stato di conservazione: non definibile Contesto: mancante Avvertenze: nessuna Interventi: svuotamento Collocazione: situata in prossimità delle mura etrusche, a sud est dell’Ara della Regina e nei pressi della CA 01019 LA VT, l’opera è chiusa da una grata fissa e recintata. Forma: non determinabile poiché il manufatto è quasi completamente interrato. Destinazione: non determinabile. Imboccatura: è costituita da conci di medie dimensioni e la forma è circolare. Dimensioni: non è stato possibile stendere il rilievo planimetrico. Pedarole: interno non visibile. Condotte: interno non visibile. Osservazioni: nessuna. Note: nessuna. Bibliografia: assente.  ...

TARQUINIA: CUNICOLO DEL POZZO S.C.A.M. – 20

Denominazione: Cunicolo del Pozzo S.C.A.M. Numero catastale: CA 01013/01 LA VTUbicazione: Pian della Regina Cartografia: I.G.M. 142-1-NO; C.T.R. 354100 TARQUINIA NORD; Modus 1:2000 10/1983 Quota: 149.8 m s.l.m. Posizione: / Unità geologica: Calcare di Tarquinia; Pliocene Inferiore e Medio Svolgimento lavori: settembre 1989, marzo 1991 Operazioni condotte: esplorazione, rilievo planimetrico, servizio fotografico Stato di conservazione: buono Contesto: mancante Interventi: consolidamento dell’accesso del cunicolo e svuotamento dello stesso. Avvertenze: in caso di lavori prolungati assicurarsi che l’aria sia sempre respirabile Collocazione: l’opera è accessibile dalla cavità CA 01013 LA VT, lungo il lato ovest della parete della camera. Destinazione: dovrebbe trattarsi di un cunicolo di percorrenza, per attingere l’acqua direttamente da un ambiente connesso, senza dover risalire in superficie. Non è esclusa l’ulteriore funzione di raccogliere l’acqua percolante dalla lente d’argilla. Forma delle sezioni: è ogivale. L’accesso misura 0.47×1.71 m. Accesso: è parzialmente rivestito con pietre squadrate di natura e proporzioni differenti. Sviluppo: è percorribile per 7.2 m, ma il suo sviluppo è almeno di 15 m. Descrizione: è scavato in un calcare abbastanza compatto e lungo le pareti si notano i solchi degli attrezzi i quali indicano che il senso dello scavo procede dalla camera verso l’esterno. E’ rettilineo in direzione ovest per 7.2 m, piegando a sud con un angolo retto. Osservazioni: il cunicolo è reso impraticabile dall’argilla filtrata da una frattura orizzontale della roccia che si apre lungo tutta la parete sud a mezza altezza; verso l’attuale fondo la frattura sale progressivamente, fino a trovarsi in corrispondenza col cervello di volta: lo si riesce a scorgere ancora per pochi metri, lasciando poi intendere che curvi nuovamente verso...

TARQUINIA: CUNICOLO DEL POZZO DELLE COLONNE – 17

Denominazione: Cunicolo del Pozzo delle Colonne Numero catastale: CA 01011/01 LA VTUbicazione: Pian della Regina Cartografia: I.G.M. 142-1-NO; C.T.R. 354100 TARQUINIA NORD; Modus 1:2000 10/1983 Quota: 154.2 m s.l.m. Posizione: / Unità geologica: Calcare di Tarquinia; Pliocene Inferiore e Medio Svolgimento lavori: settembre 1989, novembre 1990 Operazioni condotte: esplorazione, rilievo planimetrico, servizio fotografico e cine-televisivo. Stato di conservazione: discreto Contesto: mancante Avvertenze: possibile presenza di gas dovuti alla decomposizione di materiale organico Interventi: disostruzione del cunicolo Collocazione: situata nei pressi del Casale degli Scavi, in direzione ovest, l’opera è accessibile dalla cavità CA 01011 LA VT, lungo il lato ovest della parete della camera. Destinazione: il tratto percorribile è troppo breve per poter avanzare ipotesi, ma la sua intercettazione da parte dello scavo della camera lo identifica come precedente. Questo non vuol dire che non possa essere eventualmente in fase con l’ambiente. Non si ritiene servisse al trasporto dell’acqua. Inoltre, l’attuale mancanza allo sbocco di un elemento che fungesse da gocciolatoio potrebbe escludere che servisse all’alimentazione della supposta cisterna: la diretta fuoriuscita del liquido avrebbe asportato in breve tempo il sottostante rivestimento argilloso. Accesso: la parte superiore è scavata nella roccia, mentre quella inferiore è delimitata da due pilastri; il fondo è costituito dalle pietre della parete, ricoperte superiormente da sedimento argilloso. Forma delle sezioni: ad ogiva, con punta stondata. Sviluppo planimetrico: è percorribile per soli 1.5 m. Scavato nella roccia, è alto 2.25 m, largo alla base 1.73 m. Descrizione: lo scavo in roccia abbastanza compatta risulta chiuso da corsi irregolari di pietre di varie dimensioni, ricoperte da sedimento, alla cui sommità è posta una lastra monolitica in...

TARQUINIA: POZZO DELLE COLONNE – 16

Denominazione: Pozzo delle Colonne (tav. 23; figg. 13 e 14) Numero catastale: CA 01011 LA VTUbicazione: Pian della Regina Cartografia: I.G.M. 142-1-NO; C.T.R. 354100 TARQUINIA NORD; Modus 1:2000 10/1983 Quota: 159.5 m s.l.m. Posizione: / Unità geologica: Calcare di Tarquinia; Pliocene Inferiore e Medio Svolgimento lavori: settembre 1989, novembre 1990 Operazioni condotte: esplorazione, rilievo planimetrico, servizio fotografico e cine-televisivo, recupero materiale fittile Stato di conservazione: discreto Contesto: mancante Avvertenze: il riempimento del secondo pozzo potrebbe ulteriormente assestarsi, franando all’interno della camera; possibile presenza di gas dovuti alla decomposizione di materiale organico Interventi: consolidamento dell’imboccatura, svuotamento del secondo pozzo e della camera, analisi delle argille e delle impronte, disostruzione del cunicolo Collocazione: situata nei pressi del Casale degli Scavi, in direzione ovest, l’opera è chiusa da un tombino in cemento, ricoperto da un cumulo d’immondizia, e la recinzione è assente. Forma: lo scavo ad asse verticale di forma cilindrica dà accesso a una camera circolare, con due colonne centrali e sette pilastri perimetrali, in cui s’immettono lateralmente un cunicolo e verticalmente un secondo pozzo. Destinazione: allo stato attuale non è possibile stabilire la destinazione del manufatto: pur avendo l’aspetto di una cisterna, occorrerebbe effettuare un completo esame delle strutture, data la loro peculiarità. Imboccatura: è circolare, priva di vera, e misura 0.83×0.86 m. Scendendo è incamiciata con pietre per i primi 1.73 m, proseguendo in roccia a vista. Dimensioni: la profondità massima è di 7.1 m; seguendo la sezione CC’ incontriamo in direzione ovest a 2.75 m dall’accesso il cervello di volta del cunicolo, mentre a 5.9 m in opposta direzione abbiamo la volta della camera. Il cono detritico che...

TARQUINIA: POZZO ROMANELLI – 14

Denominazione: Pozzo Romanelli Numero catastale: CA 01009 LA VTCartografia: I.G.M. 142-1-NO; C.T.R. 354100 TARQUINIA NORD; Modus 1:2000 10/1983 Ubicazione: Pian di Civita Quota: 152.5 m s.l.m. Posizione: / Unità geologica: Calcare di Tarquinia; Pliocene Inferiore e Medio Svolgimento lavori: settembre 1988, settembre 1989, agosto 1994 Operazioni condotte: presa parziale visione Stato di conservazione: non rilevato Contesto: interno allo scavo presso la Porta NO Avvertenze: non definibili Interventi: rimozione della chiusura, consolidamento della bocca, svuotamento Collocazione: situata all’interno degli scavi archeologici diretti dal Prof. Pietro Romanelli, l’opera è chiusa da un voluminoso masso. Forma: almeno nel primo tratto si sviluppa come uno scavo ad asse verticale di forma cilindrica. Destinazione: non determinabile. Imboccatura: s’intravede solo parzialmente e parrebbe provvista di vera poligonale in conci. Dimensioni: la profondità è di circa 9 m, il diametro dell’accesso di circa 0.7 m. Pedarole: dato non rilevato. Condotte: dato non rilevato. Osservazioni: non è stato possibile stenderne il rilievo planimetrico. Note: l’opera è stata rinvenuta nel corso degli scavi archeologici Bibliografia: Romanelli 1948, p. 229; Padovan 1999b, pp. 43-44....

TARQUINIA: POZZO TAGLIATO – 12

Denominazione: Pozzo Tagliato Numero catastale: CA 01007 LA VTUbicazione: Pian di Civita Cartografia: I.G.M. 142-1-NO; C.T.R. 354100 TARQUINIA NORD; Modus 1:2000 10/1983 Quota: 154.5 m s.l.m. Posizione: / Unità geologica: Calcare di Tarquinia; Pliocene Inferiore e Medio Svolgimento lavori: settembre 1989, novembre 1990 Operazioni condotte: esplorazione, rilievo planimetrico, servizio fotografico Stato di conservazione: compromesso Contesto: mancante Avvertenze: il piano roccioso potrebbe franare Interventi: consolidamento della cornice di roccia Collocazione: prossima al bordo della cava, a pochi metri a ovest della CA 01006 l’opera è recintata. Forma: rimane solo un tratto di scavo ad asse verticale, di forma cilindrica, passante nella cornice di roccia protesa sulla parte rientrante del fronte di cava. Destinazione: non determinabile. Imboccatura: è priva di qualsiasi elemento. Dimensioni: quanto rimane è profondo 2.52 m, all’accesso misura 1×0.98 m e al termine 1.05×1 m. Circa 15 m la separano dal sottostante piano. Pedarole: non se ne notano tracce evidenti. Canaline: non ne sono state rinvenute. Osservazioni: la parete è erosa; non è da escludere che l’opera sia destinata a scomparire a causa del franamento del cornicione roccioso. Note: nessuna. Bibliografia: assente....