TARQUINIA: POZZO DELLA NOTTE – 25

Denominazione: Pozzo della Notte (fig. 16) Numero catastale: CA 01018 LA VTUbicazione: Pian della Regina Cartografia: I.G.M. 142-1-NO; C.T.R. 354100 TARQUINIA NORD; Modus 1:2000 10/1983 Quota: 173.6 m s.l.m. Posizione: / Unità geologica: Calcare di Tarquinia; Pliocene Inferiore e Medio Svolgimento lavori: settembre 1989, aprile 1991 Operazioni condotte: esplorazione, rilievo planimetrico, servizio fotografico Stato di conservazione: discreto Contesto: mancante Avvertenze: le pietre che coronano la bocca potrebbero franare Interventi: consolidamento della bocca e svuotamento Collocazione: situata nei pressi dell’Ara della Regina, in direzione sud est, l’opera è chiusa da una grata e recintata. Forma: lo scavo ad asse verticale è regolare ed ha una forma a imbuto: nella prima parte è cilindrico e nella seconda a tronco di cono; è completamente incamiciato. Destinazione: ha l’aspetto di una cisterna. Imboccatura: sprovvista di vera, è coronata da due incompleti corsi regolari di grossi conci, come si può vedere nella sezione A. Poggiano su una vera monolitica spessa 12 cm con un diametro interno di 0.45 m. Dopo un tratto di 20 cm rivestito in mattoni e piccole pietre legati da malta, una seconda vera monolitica spessa 20 cm presenta al suo interno cinque fori quadrati di 5 cm di lato e profondi altrettanto. Dimensioni: profondità 5.72 m, all’accesso misura 0.45×0.4 m e alla base ha un diametro di 1.92. m. Pedarole: assenti. Condotte: a 1.42 m dall’accesso vi è un foro rettangolare di 14×10 cm, non in asse con il pozzo e orientato in direzione nord-est, che potrebbe essere la sede di una condotta. Osservazioni: l’attuale fondo è costituito da un pronunciato cono in prevalenza di pietre, alto 1.2 m. Note:...

TARQUINIA: POZZO DEL VESPRO – 24

Denominazione: Pozzo del Vespro Numero catastale: CA 01017 LA VTUbicazione: Pian della Regina Cartografia: I.G.M. 142-1-NO; C.T.R. 354100 TARQUINIA NORD; Modus 1:2000 10/1983 Quota: 168.6 m s.l.m. Posizione: / Unità geologica: Calcare di Tarquinia; Pliocene Inferiore e Medio Svolgimento lavori: settembre 1989, aprile 1991 Operazioni condotte: esplorazione, rilievo planimetrico, servizio fotografico Stato di conservazione: discreto Contesto: mancante Avvertenze: le pietre che coronano la bocca potrebbero franare Interventi: rifacimento della bocca e svuotamento Collocazione: situata a sud est dell’Ara della Regina, è chiusa da una botola circolare in cemento, la cui recinzione è parzialmente abbattuta. Forma: lo scavo ad asse verticale ha forma regolare, a imbuto: nella prima parte è cilindrica e nella seconda a tronco di cono. Destinazione: ha l’aspetto di una cisterna. Imboccatura: sprovvista di vera, è coronata da pietre. Dimensioni: presenta una canna cilindrica del diametro di 0.5 m, la quale a 1.1 m dall’accesso poggia su una vera monolitica del medesimo diametro, spessa 18 cm. Al di sotto una leggera gola si pronuncia per scendere con forma troncoconica fin quasi al fondo, dove pare che la parete tenda a diventare nuovamente verticale. E’ profonda 5.2 m e il diametro del fondo è di 2.5 m. Pedarole: assenti. Condotte: a 1.81 m dall’accesso un tubo fittile del diametro esterno di 12 cm corre in piano per quasi due metri in direzione sud-est, poi è ostruito da detriti. A 2.7 m, sempre dall’accesso, un foro rettangolare, probabilmente di canalina, di 14×10 cm è visibile per quasi 0.5 m all’interno del rivestimento ed è orientato in direzione nord-ovest. Osservazioni: è completamente incamiciato con pietre di piccole e medie dimensioni....

TARQUINIA: POZZO LAURA – 23

Denominazione: Pozzo Laura Numero catastale: CA 01016 LA VTUbicazione: Pian della Regina Cartografia: I.G.M. 142-1-NO; C.T.R. 354100 TARQUINIA NORD; Modus 1:2000 10/1983 Quota: 163.2 m s.l.m. Posizione: / Unità geologica: Calcare di Tarquinia; Pliocene Inferiore e Medio Svolgimento lavori: novembre 1990 Operazioni condotte: esplorazione, rilievo planimetrico, servizio fotografico Stato di conservazione: buono Contesto: mancante Avvertenze: nessuna Interventi: svuotamento Collocazione: situata a nord est del Cascinale degli Scavi e nei pressi della cavità CA 01015 LA VT, l’opera è chiusa da una grata e recintata. Forma: lo scavo ad asse verticale ha una forma tronco conica regolare ed è completamente incamiciato. Destinazione: ha l’aspetto di una cisterna. Imboccatura: è provvista di una vera monolitica spessa 0.25 m, con foro centrale del diametro di 0.45 m, poggiante sull’incamiciatura. Dimensioni: profondità 8.5 m, sotto la vera misura 0.74×0.8 m e alla base 1.9×2.05 m. Pedarole: assenti. Condotte: non ne sono state rinvenute. Osservazioni: l’incamiciatura è in pietre di non piccole dimensioni, tra le quali compaiono frammenti di laterizi e tracce di malta. L’attuale fondo è costituito da un cono detritico di terra e pietre alto 0.5 m. Note: potrebbe essere interessante effettuare la datazione dei laterizi. Bibliografia: assente.  ...

TARQUINIA: POZZO PIERO – 22

Denominazione: Pozzo Piero Numero catastale: CA 01015 LA VTUbicazione: Pian della Regina Cartografia: I.G.M. 142-1-NO; C.T.R. 354100 TARQUINIA NORD; Modus 1:2000 10/1983 Quota: 166 m s.l.m. Posizione: / Unità geologica: Calcare di Tarquinia; Pliocene Inferiore e Medio Svolgimento lavori: novembre 1990 Operazioni condotte: esplorazione, rilievo planimetrico, servizio fotografico Stato di conservazione: buono Contesto: mancante Avvertenze: nessuna Interventi: svuotamento Collocazione: situata a nord est del Cascinale degli Scavi, l’opera è chiusa da una grata e recintata. Forma: lo scavo ad asse verticale ha una forma troncoconica regolare ed è completamente incamiciato. Destinazione: ha l’aspetto di una cisterna. Imboccatura: è provvista di una vera quadrangolare di 1.28 m di lato, con foro centrale di 0.4 m, e avente i bordi rilevati alti 13 cm. Dei quattro elementi lapidei che la componevano uno è mancante, come mostra la sezione A. Questi poggiano su una fila di piccole pietre formando una gola rientrante, sotto cui il rivestimento è in blocchi di pietra di forme e dimensioni omogenee, disposti a formare cinque corsi regolari, fino a 1.4 m dall’accesso. Dimensioni: profondità 3.8 m; al fondo misura 2.35×2.38 m. Pedarole: assenti. Condotte: a 25 cm sotto la vera sporge dai corsi per 10 cm, e inclinato verso l’interno, un tubo fittile il cui diametro interno misura 11 cm e 15 cm l’esterno; è orientato a 20°. Osservazioni: il rivestimento è costituito da pietrame, ciottoli, frammenti di laterizi e si notano evidenti tracce di malta. Un cono di detriti e pietre alto 0.4 m costituisce l’attuale fondo. Note: occorre eseguire la datazione del tubo fittile. Bibliografia: assente.  ...

TARQUINIA: POZZO DELLA STALATTITE – 21

Denominazione: Pozzo della Stalattite (fig. 15) Numero catastale: CA 01014 LA VTUbicazione: Pian della Regina Cartografia: I.G.M. 142-1-NO; C.T.R. 354100 TARQUINIA NORD; Modus 1:2000 10/1983 Quota: 167 m s.l.m. Posizione: / Unità geologica: Calcare di Tarquinia; Pliocene Inferiore e Medio Svolgimento lavori: settembre 1989, novembre 1990, agosto 1996 Operazioni condotte: esplorazione, rilievo planimetrico, servizio fotografico e cine-televisivo Stato di conservazione: buono Contesto: mancante Avvertenze: nessuna Interventi: svuotamento e carotaggio della stalattite per lo studio Collocazione: situata nei pressi del Casale degli Scavi, in direzione est, l’opera era chiusa da una lastra di cemento, con la recinzione parzialmente abbattuta. Attualmente è chiusa da una grata fissa. Forma: lo scavo è ad asse verticale e la parte rivestita è cilindrica, mentre quella in roccia è leggermente tronco conica e dà accesso a una camera con acqua sul fondo. Destinazione: è una cisterna. Imboccatura: è coronata da grossi conci di pietra alti 0.76 m e poggianti su una vera monolitica spessa 20 cm. Dimensioni: all’accesso misura 0.8×0.75 m, sotto al punto d’incontro con la roccia si allarga misurando 1.14×1.23 m. La profondità complessiva è 13.68 m, mentre all’acqua è profonda 11.9 m (livello a novembre 1990). Pedarole: non sono riconoscibili, a causa del concrezionamento. Condotte: al di sotto della vera vi è una canalina in laterizio. Osservazioni: la prima parte della canna, cilindrica, è rivestita con pietre ben disposte, di forme e dimensioni abbastanza omogenee fino a 5.67 m dall’accesso. La seconda, tronco conica, è in roccia, fino a 10.25 m dall’accesso, dove si allarga nella camera. Nella zona di contatto tra le prime due parti il percolamento dell’acqua ha ricoperto la...

TARQUINIA: POZZO DEI PASSERI – 18

Denominazione: Pozzo dei Passeri (tav. 24) Numero catastale: CA 01012 LA VTUbicazione: Pian della Regina Cartografia: I.G.M. 142-1-NO; C.T.R. 354100 TARQUINIA NORD; Modus 1:2000 10/1983 Quota: 164.4 m s.l.m. Posizione: / Unità geologica: Calcare di Tarquinia; Pliocene Inferiore e Medio Svolgimento lavori: settembre 1989, marzo 1991, agosto 1998 Operazioni condotte: esplorazione, rilievo planimetrico, servizio fotografico e cine-televisivo Stato di conservazione: buono Contesto: mancante Avvertenze: verificare che al fondo dell’opera l’aria sia sempre respirabile Interventi: svuotamento Collocazione: situata nei pressi del Casale degli Scavi, in direzione est, l’opera è stata trovata provvista di una sezione di tubo in cemento a guisa di parapetto e recintata. Attualmente è chiusa da una grata fissa. Forma: lo scavo ad asse verticale è cilindrico e dà accesso a un ambiente quasi completamente interrato e allagato. Destinazione: era una cisterna. Imboccatura: è provvista di due vere monolitiche sovrapposte spesse rispettivamente 0.16 e 0.42 m, con un diametro interno di 0.45 m; una fila di pietre separa la seconda dalla roccia (che pare siano una sistemazione del piano, piuttosto che un rivestimento), in cui lo scavo si allarga scendendo abbastanza regolarmente senza alcun rivestimento. Dimensioni: profondità alla sommità del cono detritico 8.5 m, il quale è sommerso per circa 0.5 m d’acqua; a 7.85 m dall’accesso lo scavo si allarga decisamente a formare un ambiente, di cui non è possibile fornire la descrizione, seppur parziale, a causa dell’acqua scura e putrida che ne ha sconsigliato l’esplorazione subacquea. A un metro dall’accesso le dimensioni sono 1.1×1.11 m. Pedarole: ne presenta due ordini ravvicinati. Sono scavate in modo evidente, a intervalli abbastanza regolari di 30-40 cm; alcune risultano...