Il grande monolite di cemento armato tra Prefettura e Provincia di Milano
Il Bunker della Prefettura e della Provincia di Milano fa parte della Storia dell’Architettura Italiana ed è stato costruito nel 1943 per rispondere alle esigenze belliche. La struttura in cemento armato è suddivisa in due piani, uno sotterraneo e l’altro seminterrato, ed è mascherata tra i giardini di Palazzo Diotti, sede della Prefettura, e Palazzo Isimbardi sede della Provincia di Milano.
Varcando le porte blindate e percorrendone le stanze vedrete i resti degli impianti di aerazione, filtrazione e rigenerazione dell’aria prodotti della Società Anonima Aeromeccanica Marelli e vi accorgerete che il vostro passo si è fatto cauto, perché state camminando sulla storia di una Milano d’altri tempi.
Il testo documenta le vicende storiche e architettoniche del rifugio antiaereo riportando documenti inediti e rilievi planimetrici d’epoca, affiancati dalle planimetrie realizzate dell’Associazione S.C.A.M. – F.N.C.A. e da numerose foto a colori degli interni.
Il Bunker rimane per noi oggi il testimone di un’epoca e come tale deve indurre a profonde riflessioni sulla stessa, in primo luogo per evitare che si torni ad un nuovo stato di guerra.

Autore: Gianluca Padovan
Titolo: Bunker. Il grande monolite di cemento armato tra Prefettura e Provincia di Milano
Editrice: Lo Scarabeo Editrice Milano
Formato: 24 x 17 cm
Copertina brossura
Pagine: 80 (104)
Inserto 24 pag. d’immagini a colori fuori testo
Prezzo € 20,00

INDICE
PRESENTAZIONE di Maria Antonietta Breda
PREFZIONE di Gianluca Padovan
RINGRAZIAMENTI
I capitolo
LA REGIA PREFETTURA DI MILANO CHIEDE UN NUOVO RIFUGIO ANTIAEREO
I.1 – 1931-1945: rifugi antiaerei a Milano
I.2 – Dalla Torre delle Sirene al Bunker
I.3 – Il Bunker
Note al capitolo
II capitolo
VICENDE EDILIZIE DEL BUNKER NEI DOCUMENTI
II.1 – 1943: inizio dei lavori
II.2 – Il piano sotterraneo della Regia Prefettura
II.3 – Il piano seminterrato della Provincia di Milano
II.4 – Vicende amministrative ed economiche
II.5 – Rifugiarsi a Palazzo Isimbardi: prima le donne
Note al capitolo
III capitolo
IL BUNKER, OGGI
III.1 – 1972: frazionamento del Bunker
III.2 – Accesso al Bunker nel 2005
III.3 – Il giardino di Palazzo Isimbardi e il suo “mistero”
III.4 – Il Bunker come museo di sé stesso
Note al capitolo
BIBLIOGRAFIA CITATA
ARCHIVI CONSULTATI
INDICE